FAQ

Che cos’è il “fuori corso” di una banconota?

Il fuori corso è il ritiro dalla circolazione di una data emissione, stabilito da un decreto governativo.

Che cos’è la “prescrizione” di una banconota?

La prescrizione rappresenta il termine di scadenza per poter ottenere la conversione di una data emissione fuori corso nel valore equivalente al corso attuale.

Che cos’è il “facciale” di un biglietto?

Il facciale è il valore nominale di un biglietto, espresso in cifre e in lettere.

Che cos’è la numismatica?

La numismatica deriva dal greco nomisma ( in origine consuetudine, poi,  denaro corrente) ed indica quel settore della scienza che studia le monete e le medaglie sotto i vari profili culturali.

Che cos’è la nummografia?

la nummografia è un neologismo di recente introduzione ( dal greco nummo: moneta e graphein : scrivere) ed indica quel settore della scienza che si occupa dell’analisi storica, economica, artistica e giuridica della cartamoneta.

Che cos’è la scripofilia?

La scripofilia è quel settore del collezionismo che si occupa dello studio e della catalogazione dei certificati azionari ed obbligazionari fuori corso, come gli antichi titoli di stato e le fedi di credito documentali.

Che cos’è la sfragistica?

La sfragistica è una disciplina ancillare della nummografia e della numismatica e si occupa dello studio dei sigilli sotto il profilo storico, tecnico ed artistico.

 

Che cos’è il “lenzuolo”?

Con tale locuzione si intendeva in origine il celebre biglietto da lire mille disegnato da Rinaldo Barbetti, che circolò dal 1896 al 1953 e poi, in seguito alla evoluzione dei tagli, il biglietto da lire diecimila disegnato da G. Capranesi e circolato dal 1948 al 1962 le cui dimensioni ( 243 x 126 mm) erano proverbiali per l’epoca; tale emissione è inoltre stata resa celebre dal noto film “la banda degli onesti” del 1956 con Totò e Peppino De Filippo.

Che cos’è l’Africa Orientale Italiana?

Rappresenta una particolare zona geografica comprendente i territori della Somalia, dell’Eritrea e dell’Etiopia che è stata teatro di occupazione italiana dal 1936 al 1942. Con decreto 28 marzo 1938 il governo italiano autorizzò la creazione di una emissione speciale per questa colonia, avente un corso legale ristretto. In seguito, le scorte di tale emissione giacenti presso la sede della Banca d’Italia furono messe in circolazione anche sul territorio italiano per un periodo limitato.

Che cos’è un buono fiduciario?

un buono fiduciario rappresenta una forma di cartamoneta di emergenza circolata in Italia dalla fine del 1866 alla fine del 1875, ed emessa da associazioni, enti, privati, banche e comuni, con il fine di sostituire la mancanza di moneta metallica di basso taglio.In seguito, le scorte di tale emissione giacenti presso la sede della Banca d’Italia furono messe in circolazione anche sul territorio italiano per un periodo limitato.

 

 

Sondaggio

Sono Di Vostro Gradimento i FAQ?

Si 9 64%
No 5 36%

Voti totali: 14

Contatore accessi gratuito